Difendiamo il bene più prezioso: la nostra salute

Da dicembre 2013 Riparte il futuro affronta il tema cruciale della trasparenza nel mondo della salute.

Nei primi tre mesi di campagna le nostre richieste rivolte agli Assessori regionali alla Sanità hanno prodotto risultati più che apprezzabili.

Le Aziende sanitarie hanno fatto uno scatto in avanti, rispondendo alle richieste delle petizione, le stesse fissate dalla norma anticorruzione 190/2012, e hanno fornito informazioni sui vertici dirigenziali, nominato i Responsabili anticorruzione e creato i Piani triennali (guarda qui i risultati nella tua regione), tanto che da dicembre abbiamo registrato un +127% di conformità agli obblighi di legge. Un buon risultato, ma è solo l’inizio.

stats2.png

Vogliamo fare ora un passo in avanti e chiedere una risposta rapida alle sfide chiave poste dal decreto legislativo 33/2013 sulla trasparenza. Ci rivolgiamo ai direttori generali e ai responsabili anticorruzione di tutte le Aziende sanitarie italiane.

L’obiettivo è ottenere il rispetto delle richieste fondamentali in materia di trasparenza di bilanci, bandi di gara, liste d’attesa, rapporti con il settore privato e con i cittadini. Vogliamo ottenere questo risultato entro il 15 aprile, in coerenza con lo spirito della norma: la trasparenza non può aspettare.

Leggi ora i 5 impegni e firma per un sistema sanitario integro e impermeabile alla corruzione. C’è in gioco la nostra salute.

Accedere alle cure e all’assistenza è un diritto di tutti, difendere il Servizio sanitario nazionale è un dovere di ciascuno.

In collaborazione con Illuminiamo la salute (www.illuminiamolasalute.it)